Il percorso formativo si sviluppa in quattro parti:

 

  1. Formazione teorica, concernente la conoscenza approfondita della psicoterapia cognitiva e cognitivo comportamentale

  2. Esperienza terapeutica personale

  3. Psicoterapia in proprio

  4. Supervisione, per lo sviluppo e la verifica della competenza clinica

 

 

1. Formazione teorica

La scuola eroga in 3 anni 180 ore di formazione teorica, prevalentemente in lezioni di 5 o 6 ore nella sede di Lugano il mercoledì pomeriggio e saltuariamente nei weekend a Milano. Le lezioni sono date a gruppi di massimo 20 persone per ciò che riguarda l’apprendimento del “fare psicoterapia” (“potere”), mentre per le lezioni o per i seminari internazionali, in cui si imparano nozioni (“sapere”), i gruppi potranno essere più grandi.

 

La formazione teorica risponde ai requisiti del Programma di Perfezionamento FMH per l’approfondimento in psicoterapia in senso stretto (paragrafo 2.2.2 punto b) Il Programma di Studio è il seguente:

 

Primo anno

Relazione terapeutica nel primo colloquio – La teoria dell’attaccamento – Diagnostica evolutiva – Tecniche comportamentali e loro applicazione in terapia cognitiva  – Evoluzione della coscienza e implicazioni cliniche –

Disturbo evitante di personalità – Valutazione e gestione delle emozioni in terapia – Introduzione alla Rational emotive behavior therapy (REBT) – L’intervento medico integrato con la psicoterapia cognitivo- comportamentale per i disturbi alimentari – Le emozioni di colpa e il loro trattamento nel disturbo ossessivo compulsivo – La mentalizzazione secondo Fonagy.

Secondo Anno

Tecniche di gestione cognitiva dell’ansia – La Ricerca in Psicoterapia – Disturbo borderline di personalità: diagnosi e trattamento clinico usando la metacognizione – Il PTSD: protocolli efficaci – Mindfulness e psicoterapia

cognitiva – Il rischio suicidario: l’approccio con i pazienti. Fattori di rischio, accertamento e gestione del rischio – Accertamento, trattamento e gestione ambulatoriale in terapia del paziente alcolista e dipendente da sostanze – Esercitazioni di psicoterapia cognitiva con simulazione di sedute e role playing

Terzo Anno

Disturbo narcisistico di personalità – I pazienti difficili a bassa integrazione socio-lavorativa con disturbo di personalità e psicotico – La terapia del disturbo borderline di personalità: il modello di Marsha Linehan –

Terapia cognitivo-comportamentale del paziente bipolare e depresso psicotico – Gli stati dissociativi della coscienza e il loro trattamento – Disturbo paranoideo di personalità: diagnosi e trattamento clinico usando la

metacognizione – Gestione clinica e psicoterapeutica dei casi complessi: la costruzione del contratto terapeutico nel paziente difficile – L’adattamento della terapia cognitivo-comportamentale al paziente bipolare –

Esercitazioni di terapia cognitiva: simulazione di sedute e role playing – Concettualizzazione dei casi: accertamento dei problemi del pazienti, negoziazione del contratto e pianificazione del trattamento.

 

La distribuzione degli argomenti negli anni potrà variare in funzione dei calendari effettivi, pubblicati ogni anno dalla scuola.

TORNA A INIZIO PAGINA

 

 

2. Esperienza terapeutica personale

L’ allievo svolgerà 80 ore totali di esperienza terapeutica personale, con un terapeuta istruttore di sua scelta. La scuola mette a disposizione dell’ allievo, se richiesto, un elenco di terapeuti istruttori con le qualifiche richieste.

TORNA A INIZIO PAGINA

 

 

3. Psicoterapia in proprio

Il Programma di Perfezionamento FMH richiede per la parte di psicoterapia in senso stretto (vedi paragrafo 2.2.3.3) che l’allievo compia in proprio un minimo di 300 sedute di psicoterapia certificate, di cui almeno due terapie lunghe con una durata minima di 40 sedute ognuna e su almeno 6 pazienti. Le 6 terapie dovranno essere concluse e terminate entro i 3 anni del corso e certificate dalla Commissione Didattica.

 TORNA A INIZIO PAGINA

 

 

4. Supervisione

Sulle terapie effettuate l’allievo dovrà ricevere 150 ore di supervisione psicoterapeutica per un minimo di 30 ore di supervisione individuale e un massimo 120 ore di supervisione in piccoli gruppi (al massimo 5 partecipanti).

La scuola mette a disposizione dell’allievo i supervisori con le qualifiche richieste, ma l’allievo può proporre un supervisore di sua scelta, che deve essere approvato dalla Commissione Didattica.

 

Il programma di supervisione sarà perciò concordato con l’allievo al momento dell’iscrizione e steso, nel rispetto del Programma di Perfezionamento, in funzione del suo personale curriculum di formazione in psichiatria e psicoterapia. Il programma di supervisione dovrà essere comunque approvato dalla Commissione Didattica.

TORNA A INIZIO PAGINA